Hotel Courmayeur, Albergo Courmayeur, Hotel Svizzero, Centro Benessere, Ristorante
L'Hotel Svizzero si riserva la possibilità di richiedere una caparra di importo MAI inferiore ad un giorno di permanenza, da versare a mezzo bonifico bancario, vaglia postale e carta di credito, o da garantire con carta di credito.
Il saldo dell'intero soggiorno deve avvenire al check-in, salvo diversa scelta della direzione.

Salvo diverso esplicito accordo, valgono le regole seguenti.
La conferma della prenotazione avviene alla ricezione di una caparra di importo pari al 40% del totale del soggiorno, con un minimo di un giorno di permanenza, pagata o garantita da carta di credito.
In caso di disdetta:
- pervenuta almeno un mese prima della data di arrivo: la caparra verrà interamente rimborsata o, se garantita, non sarà incassata ;
- pervenuta almeno quindici giorni prima della data di arrivo: la caparra verrà trattenuta, o, se garantita, verrà addebitata, nella misura del 50% (20% del totale del soggiorno con minimo di una notte);
- pervenuta almeno sette giorni prima della data di arrivo: la caparra verrà trattenuta, o, se garantita, verrà addebitata nella misura del 80% (32% del totale del soggiorno con minimo di una notte);
- pervenuta meno di sette giorni prima della data di arrivo: la caparra sarà interamente trattenuta o, se garantita, verrà interamente addebitata (40% del totale del soggiorno con minimo di una notte).

In caso di NO SHOW verrà addebitato un importo pari ad un giorno come da prenotazione (ex. mezza pensione, pensione completa) ed il solo pernottamento per tutti i giorni successivi al primo.
 
Altissima stagione (26.12 - 06.01): in caso di cancellazioni effettuate dal trentesimo al sedicesimo giorno prima della data di arrivo si applica una penalità pari al 50% del totale del soggiorno in B&B con il minimo di una notte; dal quindicesimo all'ottavo giorno si applica una penalità pari all'80% del totale del soggiorno in B&B con il minimo di una notte; dal settimo giorno si applica una penalità pari al 100% del soggiorno in B&B.
 
In caso di mezza pensione o pensione completa, i pasti non consumati non saranno dedotti.
La disdetta deve essere comunicata in forma scritta: diversamente, non sarà considerata valida ed il mancato arrivo del cliente sarà considerato NO SHOW.
La caparra versata sarà dedotta alla fine del soggiorno o, se antecedente, al pagamento del prezzo.
La riduzione del periodo di permanenza non esonera il cliente dal pagare l’intero periodo prenotato.

Per quanto non specificatamente previsto nelle regole sopraindicate, si applicano gli usi alberghieri della Regione Valle d'Aosta, revisionati con frequenza decennale (ultima 2010) dalla Giunta Regionale con apposita delibera.
Usi alberghieri

Art. 1 – Conclusione del contratto
1. Il contratto tra albergatore e cliente è concluso nel momento in cui il cliente, dopo l’accettazione della sua richiesta da parte dell’albergatore, conferma la prenotazione, per iscritto o per le vie brevi (fax, e-mail e consimili).
2. E’ d’uso per l’albergatore chiedere una caparra confirmatoria fino ad un massimo del 30% del prezzo dei servizi riservati.
3. Nel caso di prenotazione garantita mediante l’utilizzo di carte di credito, è consuetudine che il cliente titolare possa prenotare presso l’albergo convenzionato fornendo gli estremi della propria carta di credito.
4. Regolano i rapporti di garanzia tra albergo convenzionato, cliente titolare ed emittente della carta di credito le disposizioni contenute nella specifica convenzione sottoscritta dall’albergatore con le società specializzate nella gestione delle carte di credito internazionali.
5. Senza le garanzie d’uso, gli assegni, i buoni di agenzia di viaggio, le carte di credito possono non essere accettate, a discrezione dell’albergatore.

Art. 2 – Durata e condizioni contrattuali
1. Quando non sia espressamente pattuita una durata maggiore, debitamente documentata, il contratto si intende concluso per una sola giornata.
2. Il cliente che intende rinnovare il contratto deve comunicarlo per tempo e fatta salva, in ogni ipotesi, la disponibilità dell’albergatore.
3. Il cliente può, generalmente, prendere possesso della camera dopo le ore 14.00, salva diversa e preventiva pattuizione con l’albergatore.
4. La camera prenotata verbalmente o per le vie brevi (telefono, fax, e-mail) è, salvo diversa e preventiva pattuizione con l’albergatore, tenuta a disposizione del cliente sino alle ore 18.00 del giorno previsto di arrivo. La camera impegnata con versamento di caparra o altra garanzia d’uso
si considera prenotata sino alle ore 10.00 del giorno successivo a quello indicato di arrivo. La ritardata occupazione della camera non dà diritto al cliente di protrarre la permanenza oltre il periodo pattuito.
5. Il cliente è tenuto a lasciare libera la camera entro le ore 11.00 del giorno di partenza. Il mancato rispetto del termine dà diritto all’albergatore di richiedere il pagamento del prezzo della stanza per un ulteriore giorno. Rimane fermo il diritto del cliente di lasciare i bagagli in deposito gratuito, nei locali messi a disposizione dall’albergatore, per un massimo di mezza giornata e comunque non oltre le ore 22.00.
6. Nel caso in cui l’albergatore, non costretto da cause di forza maggiore, si trovi nell’impossibilità di rispettare il contratto intervenuto, propone al cliente analoga sistemazione in altro esercizio di pari o superiore livello di classificazione, assumendo a proprio carico l’eventuale differenza di prezzo. Nel caso in cui l’albergatore non trovi per il cliente sistemazione alternativa, il cliente ha diritto al rimborso del doppio della caparra confirmatoria, salvo l’eventuale risarcimento del maggiore danno.
7. Nel caso in cui il cliente non accetti la sistemazione alternativa, proposta nei termini di cui al precedente paragrafo, l’albergatore rimborsa la caparra confirmatoria.
8. Il cliente è tenuto a occupare le camere rispondenti ai requisiti stabiliti nel contratto e che gli sono state riservate per il numero di persone e per il periodo convenuti.
9. Quando il cliente prima della data di arrivo convenuta risolve il contratto, l’albergatore ha il diritto di chiedere un risarcimento pari alla tariffa relativa al pernottamento per i giorni non utilizzati, dimostrando il danno patito, oppure, nel caso abbia ricevuto caparra confirmatoria, può trattenere l’intero ammontare della stessa.
10. Se il cliente, entro il giorno indicato di arrivo, non prende possesso delle camere prenotate, l’albergatore ha il diritto di addebitargli un importo pari al mancato pernottamento.
11. Se il cliente parte prima della data convenuta, in assenza di giusta causa, l’albergatore può addebitargli un importo pari alla tariffa relativa al pernottamento per i giorni non utilizzati, dimostrando il danno patito, salva la deduzione spettante per il riutilizzo parziale o totale della camera abbandonata.
12. In presenza di giusta causa debitamente documentata l’albergatore limita la richiesta di risarcimento a un massimo di tre pernottamenti.
13. L’albergatore può richiedere il pagamento anticipato del servizio al cliente quando questo è sprovvisto di bagaglio o quando la prenotazione non è stata garantita con carta di credito.

Art. 3 – Diritti e obblighi del cliente
1. L’utilizzazione dei servizi dell’albergo comporta l’obbligo della corresponsione dei relativi prezzi, secondo il tariffario esposto nella zona di ricevimento dell’albergo.
2. Eventuali sconti o agevolazioni cui il cliente ritenga avere diritto devono essere immediatamente dichiarati e non sono tra loro cumulabili.
3. Nel caso di cliente inviato da agenzia di viaggio, vengono praticati unicamente gli sconti e le agevolazioni concordati preventivamente con l’agenzia. Il cliente quindi non ha diritto a rimborsi o riduzioni per attività promozionali o di sconto praticati dall’albergatore.
4. E’ vietato prepararsi pasti in camera, utilizzare macchinari e attrezzature per lavare, stirare, riscaldare etc. e ogni altro utilizzo arbitrario di forza motrice dell’albergo. Dal divieto sono esclusi rasoi elettrici, asciugacapelli, ricarica batteria di cellulari e personal computer a norma CE e, se del caso, dotati di apposito trasformatore.
5. Il cliente, al momento della prenotazione, è tenuto a informare l’albergatore della necessità di approntare culla e/o seggiolone per neonati e bambini inferiori ai tre anni di età. In caso contrario, l’albergatore non potrà in alcun modo essere ritenuto responsabile degli eventuali disservizi derivanti dalla mancata comunicazione.
6. Il cliente, al momento della prenotazione, è tenuto a informare l’albergatore della presenza di animali. Gli animali possono essere ammessi nell’albergo soltanto se domestici, dietro esplicita autorizzazione dell’albergatore ed eventuale pagamento di un’indennità, preventivamente comunicata e accettata dal cliente. Gli animali ammessi in albergo non possono comunque sostare nei locali di uso comune, laddove non espressamente previsto, o essere introdotti nei locali deputati al servizio colazione e ristorante, facendo eccezione i cani accompagnatori di non vedenti. Il cliente è tenuto a custodire l’animale nella propria camera e in condizioni tali da non arrecare molestie o danni alla struttura alberghiera o a terzi. Fuori dalla camera i cani devono essere provvisti di museruola. Si ritiene responsabile il cliente per i danni provocati dal suo animale a persone o cose.
7. Per le attrezzature che potrebbero arrecare danni all’albergo o a terzi, il cliente è tenuto a darne avviso e ad avvalersi degli spazi o dei mezzi messi a disposizione dall’albergatore.
8. E’ vietato al cliente introdurre per il consumo nell’albergo alimenti e bevande.

Art. 4 – Pensione
1. Con il termine “pensione completa” si intendono l’alloggio e la somministrazione della prima colazione, del pranzo e della cena; per “mezza pensione” si intendono, invece, l’alloggio e la somministrazione della prima colazione e di un pasto (solitamente la cena).
2. Sono generalmente escluse, dal prezzo pattuito per i pasti, le bevande e gli extra in genere.
3. I pasti devono essere consumati nei locali e nell’orario indicati dall’albergatore; i pasti in camera, laddove previsti, possono comportare un supplemento.
4. I pasti non consumati, qualsiasi ne sia stata la ragione, non danno luogo a riduzione in favore del cliente, salvo accordo preventivo di trattamento di “mezza pensione”.
5. Il cliente che desidera usufruire del trattamento di pensione completa o di mezza pensione è tenuto a concordarlo con l’albergatore all’atto della prenotazione o, quanto meno, al momento dell’arrivo.

Art. 5 – Letti aggiuntivi
1. Il prezzo della camera singola alla quale, su espressa richiesta del cliente e in relazione a una sua esigenza, venga aggiunto un letto supplementare, non supera il prezzo della camera a due letti. Se il letto aggiunto è posto in camera a due letti, si può applicare una maggiorazione percentuale solo se preventivamente dichiarata.
2. Il cliente che, in relazione alla mancata disponibilità di camere singole, occupa da solo una camera a due letti, è tenuto al pagamento della tariffa riservata alla camera singola.
3. Al cliente che volontariamente decide di occupare da solo una camera a due letti è d’uso applicare una maggiorazione comunque complessivamente non superiore al prezzo della camera doppia.

Art. 6 – Oggetti rinvenuti
1. Gli oggetti rinvenuti in albergo vengono consegnati alla direzione che li tiene a disposizione per dodici mesi.

Art. 7 – Tutela della qualità
1. A tutela della qualità dei servizi erogati ai clienti, è consuetudine non applicare sconti e convenzioni che riducano di oltre il 50% il prezzo massimo dichiarato.
 
Copyright © 2008 HOTEL SVIZZERO - Strada Statale 26 n. 11 - 11013 Courmayeur (AO) - Italia
Tel. +39 0165 848170 - E-mail: info@hotelsvizzero.com - PEC hotelsvizzero@legalmail.it
C.F. e P.IVA 00433590072
 
Hotel Courmayeur, Albergo Courmayeur, Hotel Svizzero, Centro Benessere Courmayeur, Ristorante Courmayeur, Hotel Mont Blanc, Sci Courmayeur, Eliski Courmayeur, Trekking Courmayeur, Shopping Courmayeur